Skip to main content

Botox viso e le sue alternative

Botox viso e le sue alternative

Pelle liscia, tonica e levigata… quale skincare lover non sogna questo? Il mezzo per ottenere questo risultato e anche il più conosciuto ormai, almeno in linea di massima, è il botox. Esiste però qualche soluzione alternativa ma altrettanto efficace? In questo articolo cercheremo di rispondere a questa domanda. 


Botox: in cosa consiste? 

Il botox, o tossina botulinica, viene ampiamente utilizzata nella medicina estetica per migliorare visibilmente l’aspetto della pelle. Viene somministrata generalmente attraverso piccole e localizzate iniezioni che riducono notevolmente la visibilità delle rughe e delle rughette di espressione. Questo risultato è possibile grazie ad una riduzione temporanea delle contrazioni dei muscoli facciali. 

I benefici apportati dalla tossina, sono generalmente visibili dopo un paio di giorni e si può godere del risultato per un periodo che va dai quattro agli otto mesi successivi all’iniezione. Necessita pertanto di iniezioni periodiche per poter mantenere il risultato nel tempo. 


Nonostante le bellissime premesse legate al ricorso al botox, ci sono anche alcuni effetti collaterali che potrebbero essere provocati dallo stesso. Tra questi troviamo il mal di stomaco, il dolore nella zona localizzata dell’iniezione, mal di testa e sintomi influenzali. 


A causa di questi sintomi o in generale per contrarietà a ricorrere a questa tipologia di trattamento, è lecito domandarsi se esistano delle soluzioni alternative a quella appena presentata.  

Esapeptide 8: l’alternativa per la skincare

Un ingrediente ancora poco noto al grande pubblico ma estremamente prodigioso, è l’esapeptide 8. Si tratta di un ingrediente che si comporta proprio come il botulino ma che, a differenza di quest’ultimo, non necessita di un’iniezione per poter funzionare. La sua attività permette di ridurre visibilmente le rughette intorno agli occhi, sulla fronte e sulle guance, restituendo un aspetto riposato e levigato. 


In sintesi si tratta di un ingrediente sicuro, che per questo motivo può essere utilizzato in modo versatile in sieri e creme. 


Un esempio di utilizzo efficace dell’ingrediente esapeptide 8 in una formula leggera da poter utilizzare tutte le mattine, è la nostra DAY BIOME. 

Al suo interno, la presenza di esapeptide 8 in abbinato ad altri importanti ingredienti come la vitamina E, restituisce una pelle tonica, rimpolpata e priva di radicali liberi che possono provocare un precoce invecchiamento cutaneo.


Scopri DAY BIOME 


Skincare: il segreto anti-age 

e se a casa avessi a disposizione solo creme che non contengono esapeptide 8 e non volessi ricorrere al botox? 

C’è un ultimissimo segreto facilmente adottabile da tutti, utilizzando solo quanto si possiede già in casa: mantenere una pelle idrata. 

L’idratazione è infatti in realtà l’unica vera risorsa che permette alla pelle di rimanere giovane a lungo. Una pelle morbida ed elastica rimarrà infatti molto più difficilmente segnata dal passare del tempo e dalle ripetute contrazioni facciali, tornerà invece sempre “al proprio posto” senza segni di cedimento. 



Conclusioni: cosa scegliere? 

Abbiamo visto le possibili alternative al botox ma niente ti impedisce di ricorrere proprio a questa tecnica per avere da subito un risultato super. 

Se invece preferisci ricorrere a rimedi più “naturali” ti consigliamo di provare una crema o un siero che contenga il portentoso esapeptide 8. Infine se preferisci terminare i prodotti che hai già in casa, puoi tranquillamente continuare ad utilizzare la tua crema giorno, ricordandoti di essere costante per garantire alla tua pelle il livello ottimale di idratazione e pertanto ottenere una pelle elastica e sempre giovane come abbiamo visto nel precedente paragrafo.

Leggi tutto

Vitamina C per il viso: quali benefici?

Vitamina C per il viso: quali benefici?

3 segreti per capelli puliti più a lungo

3 segreti per capelli puliti più a lungo

Come proteggere la pelle dal freddo

Come proteggere la pelle dal freddo