Skip to main content

Rimedi per capelli crespi

Rimedi per capelli crespi

I capelli crespi possono risultare molto irritanti perché la loro gestione è spesso molto  faticosa e di frequente la sensazione di disagio associata ai capelli in disordine tipici di una chioma crespa, può addirittura rovinare lo spirito con cui affrontiamo le giornate, soprattutto quelle importanti in cui vorremmo essere sempre impeccabili.

Cosa fare quindi per liberarsi dal crespo una volta per tutte? Liberarsi dal calore del phon e delle piastre non è l’unica strada da percorrere. In questo articolo scopriamo insieme altri semplici consigli da mettere in pratica per una chioma visibilmente più sana e lucente.

Perché ho i capelli crespi?

I capelli crespi sono causati da mancanza di idratazione del capello. Quando questo fattore scatenante si verifica, il capello si “apre” provocando le classiche nuvolette o cespuglietti di capelli che contornano il viso con un risultato piuttosto fastidioso. Ecco perché la vera soluzione al problema crespo dei capelli è soltanto una: l’idratazione.

Nei prossimi paragrafi vedremo come garantire idratazione al capello sia quando siamo sotto la doccia che successivamente.

 

I consigli per la doccia

Le temperature troppo alte dell’acqua possono provocare disidratazione. È quindi consigliato mantenere delle temperature medie che non vadano a seccare il capello. Anche in caso di temperature medie tuttavia, il capello tenderà inevitabilmente ad aprire le sue cuticole durante lo shampoo. Per questo motivo una volta completata la detersione, prima di uscire dalla doccia, è consigliato provare a richiudere le cuticole ricorrendo ad un risciacquo acido, per esempio attraverso una soluzione composta da acqua e aceto.

 

I consigli per lo styling

Per evitare di seccare i capelli ci si deve impegnare nel ridurre il tempo di asciugatura. Spesso infatti si tende a mantenere il phon fisso su una parte dei capelli per molto tempo. Il risultato sarà ovviamente una chioma molto più secca e sfibrata. Per fare in modo che la necessità di phon venga ridotta ai minimi termini, si può optare per un turbante realizzato con un asciugamano in microfibra, da tenere in testa per una mezz’ora prima di procedere con l’asciugatura. In questo modo l’asciugamano andrà ad assorbire il grosso quantitativo di acqua in eccesso e con il phon andremo solo a concludere l’operazione di asciugatura, sottoponendo i capelli a pochi minuti di riscaldamento.

Per quanto riguarda l’utilizzo di piastre e arricciacapelli, ancora una volta è sempre consigliato ridurne l’utilizzo. Tuttavia se si decide di ricorrere comunque a loro, è sempre bene utilizzare uno spray termico, che protegga cioè dal calore. Ne esistono diversi in commercio, l’importante è ricordarsi di utilizzarlo con regolarità, ogni qualvolta si sottopone la propria chioma a fonti di calore.

 

I consigli dopo la doccia

Come abbiamo visto, utilizzare uno spray termo-protettore è fondamentale per non esporre troppo i capelli al rischio di disidratazione, ma questo non è tutto. Per prendersi cura di una chioma che si increspa facilmente, occorre applicare un prodotto leave-in che favorisca il mantenimento di cuticole chiuse per tutto il giorno. Si può optare per soluzioni in siero o creme idratanti che vadano a disciplinare i capelli e a renderli super lucidi effetto seta.

Leggi tutto

Cellulite o ritenzione idrica: le differenze

Cellulite o ritenzione idrica: le differenze

Come eliminare smagliature e perdita di tono con l’edera

Come eliminare smagliature e perdita di tono con l’edera

3 segreti per capelli puliti più a lungo

3 segreti per capelli puliti più a lungo