Skip to main content

Crema Antiage: quando iniziare ad usarla?

Crema Antiage: quando iniziare ad usarla?

Le creme antiage sono diventate sempre più popolari negli utlimi anni. Sui social vediamo ogni giorno influencer di ogni tipo osannare creme che contrastano l’invecchiamento cutaneo. Il dubbio però sorge spontaneo: devo iniziare ad utilizzare le creme antiage da subito? Esiste un’età giusta in cui iniziare ad applicarla con costanza? 


Continua a leggere per scoprire di più sulle creme antiage e sul momento giusto per iniziare ad applicarle. 



Crema antiage: a quale età la nostra pelle inizia ad invecchiare? 


Una pelle naturalmente liscia e idratata è possibile fino ai 20 anni di età. A partire da questo traguardo infatti, il nostro corpo inizia progressivamente a ridurre la capacità di produzione di collagene, l’elemento responsabile per la compattezza della pelle, si inizia pertanto a questo punto a parlare di invecchiamento cutaneo. La scarsità di collagene provoca infatti la comparsa di rughette causate proprio dal passare del tempo. 


Tra i 20 e i 30 anni è quindi il momento giusto per iniziare a prendersi cura, con molta più attenzione, della propria pelle per prevenire l’invecchiamento cutaneo e combattere i primi segnetti che fanno capolinea sul nostro viso. 



Quale crema antiage scegliere? 

Per combattere l’invecchiamento cutaneo il segreto è l’IDRATAZIONE. Una pelle idratata infatti è anche una pelle elastica, capace di “accartocciarsi” e tornare distesa senza provocare la comparsa di segnetti antiestetici. Per questo motivo una crema antiage è, prima di tutto, una crema idratante. 


L’idratazione di cui necessità la pelle, non è tuttavia uguale per tutti. La crema giusta per te è quindi diversa sulla base di quelle che sono le esigenze dettate dal tuo tipo di pelle. Va da sè che una pelle secca avrà bisogno di una crema ricca, corposa e nutriente. Nel caso di una pelle grassa invece, andare ad applicare una crema troppo ricca potrebbe essere controproducente, andando a sovraccaricarla e rischiando di occludere i pori. Il rischio è quello di svegliarsi la mattina con qualche imperfezione in più e con una pelle che si luciderà più facilmente nel corso della giornata.


A prescindere dal tipo di pelle tuttavia, è importante sapere che proprio per la sua natura più corposa, l’utilizzo di una crema antiage è più indicato per la sera, prima di andare a dormire. In questo modo anche se la nostra pelle sembrerà più “unta” sul momento non sarà un problema, e al mattino ci si potrà svegliare con una pelle molto più compatta, liftata e idratata. 

Prevenire l’invecchiamento cutaneo: non solo crema antiage 

Ma la crema antiage è davvero l’unica soluzione per una pelle giovane più a lungo? La risposta è no. Esistono infatti altri accorgimenti fondamentali per mantenere una pelle più elastica a lungo. Un accorgimento importante è infatti quello di applicare quotidianamente una crema contenente spf. Anche quando non li vediamo infatti, i raggi UVA e UVB sono lì in agguato e se la nostra pelle non viene adeguatamente protetta, a lungo andare potrebbe provocare un peggioramento della pelle. 

Un altro importante fattore da non dimenticare è quello di bere abbastanza acqua nel corso della giornata. L’idratazione, anche dall’interno, è infatti fondamentale per il corretto funzionamento di tutto il nostro organismo ma anche per una pelle più morbida e giovane a lungo. 


In sintesi possiamo dire che il periodo migliore in cui iniziare ad applicare sulla propria pelle prodotti anti-età è introno ai 20 anni. A patto che la crema scelta risponda realmente alle esigenze specifiche del tipo di pelle.

Leggi tutto

Migliori prodotti skincare: quali sono?

Migliori prodotti skincare: quali sono?

Vitamina C e Acido ialuronico: tutto su questi ingredienti

Vitamina C e Acido ialuronico: tutto su questi ingredienti

Skincare routine serale: ecco come farla

Skincare routine serale: ecco come farla